· 

Protusione o Ernia L4-L5? L5-S1? Ecco cosa si può fare

Iniziamo con il definire cosa si intenda per Ernia discale e cosa per Protrusione.

 

L’ernia L4-L5 del disco è conosciuta anche come “ernia o prolasso discale”. Questa affezione consiste nella rottura di un disco intervertebrale che, aprendosi, causa la fuoriuscita di materiale discale che potrebbe andare a comprimere i nervi della colonna vertebrale circostanti.
L’ernia L4-L5 è localizzata a livello lombare (da cui deriva la sigla "L"), tra le vertebre L4 ed L5 ed è una delle più diffuse insieme all‘ernia L5-S1(sacrale da cui deriva la sigla "S") perchè il peso corporeo va a gravare sul tratto lombare, principalmente basso.

La protrusione discale è un tipo di discopatia; la sua presenza è caratterizzata da una deformazione dello strato più esterno di un disco intervertebrale della colonna, tale per cui quest'ultimo risulta schiacciato e fuori asse rispetto agli altri dischi intervertebrali sani.

Quali sono i sintomi e come mi accorgo di avere un’ernia a livello L4-L5? o L5-S1?

I sintomi di un’ernia L4-L5 non sono legati al solo dolore alla schiena, anzi! Spesso il dolore alla schiena non si presenta e il soggetto riferisce sintomi di questo tipo:

  • Dolore alla gamba spesso fino al polpaccio
  • Formicolio e bruciore persistente a gamba e polpaccio
  • Dolore nella zona glutea
  • Crampi muscolari e sensazione di cedimento
  • Mancanza di forza nella gamba

In alcune posizioni (spesso da seduti o quando si tossisce) si ha un aumento dei sintomi dolorosi.

In presenza di questi sintomi il primo step è consultare un medico, che ci consiglierà esami specifici in seguito a test manuali che avrà eseguito durante la visita per rilevare la presenza o no di un’ernia, ovvero:

  • La Risonanza Magnetica RMN 
  • L'elettromiografia per determinare il grado della riduzione della velocità degli impulsi nervosi.

In presenza di ernia L4-L5 conclamata da un esame diagnostico è importante consultare un medico specialista, che in base alla gravità della situazione valuterà come intervenire. In generale, sempre in base alla gravità del problema su un ernia lombare si potrebbe intervenire:

  • Tramite terapie farmacologiche
  • Con la Fisioterapia per ernia L4-L5
  • Chirurgicamente 

In che modo il fisioterapista può aiutarci?

Tramite l’ausilio di elettromedicali per sfiammare il nervo nelle fasi di dolore acuto, con esercizi posturali di fisioterapia e mobilizzazioni ed infine con buoni consigli da seguire nella quotidianità!

Elettromedicali

La terapia tramite elettromedicali in caso di ernia L4-L5 non è volta a far scomparire il problema, ovvero l’ernia, bensì ad eliminare o perlomeno ridurre la sintomatologia. Le terapie più consigliate per un’ernia discale sono:

 

  1. Laserterapia localizzata tra i dischi in cui è presente l'ernia, nel nostro caso tra L4-L5 o L5-S1. Il fine di questa terapia è quello di togliere l'infiammazione e dolore partendo dalla radice del nervo.
  2. Tecarterapia sia localizzata alla radice nervosa, quindi nel nostro caso nel tratto lombare L4-L5, sia diffusa nel decorso del nervo sciatico.

Esercizi Posturali di fisioterapia per ernia Lombo-sacrale

La ginnastica posturale è un passo fondamentale per far stare bene chi soffre di ernia L4-L5

Essa deve essere seguita da un fisioterapista, almeno fino a quando il paziente non ha imparato in modo corretto gli esercizi da poter svolgere a casa. Gli esercizi di cui parliamo si basano sull’allungamento dei fasci muscolari posteriori: di schiena e gambe e sul rinforzo, principalmente di addominali profondi e lombari. Lo scopo della ginnastica posturale è il miglioramento della postura del paziente in tutte le situazioni ed il rinforzo della zona colpita affinchè si venga a formare un vero e proprio bustino naturale di muscolatura che scarichi il peso dalla colonna dando letteralmente respiro ai dischi intervertebrali così che si migliori la postura in piedi, da seduto, mentre raccoglie qualcosa da terra, mentre lavora etc, per cercare di non gravare ulteriormente sul tratto già danneggiato e per prevenire danni al resto della colonna.

Consigli utili nella quotidianità

Chi soffre di ernia discale nella propria quotidianità deve mantenere gli esercizi posturali imparati con il fisioterapista e deve evitare sport come la corsa che va a sollecitare in maniera negativa il rachide. Inoltre è fondamentale fare attenzione a non alzare carichi dal basso verso l’alto, mantenendo la schiena curvata! Questo tipo di movimento andrebbe eseguito a ginocchia flesse e con la schiena dritta.

E’ inutile dire che ogni caso è diverso ed è fondamentale farsi valutare da un buon specialista che possa indirizzarci verso il percorso più adatto.

Se hai trovato interessante questo articolo unisciti alla community per ricevere altri aggiornamenti, esercizi, consigli e omaggi sui nostri servizi

Scrivi commento

Commenti: 62
  • #1

    Domenico Cogliandro (martedì, 27 settembre 2022 07:14)

    Quali sono utili per la mia situazione

  • #2

    Vito (venerdì, 09 giugno 2023 00:44)

    Chiedo scusa! Ho subito questo tipo di infortunio.. Posso sapere quale tipo di esercizi fare per quando mi riguarda in questo caso. Grazie mille.

  • #3

    Gianluca (lunedì, 14 agosto 2023 14:54)

    Sono 2 mesi e mezzo che non riesco a trovare di risolvere la mia ernia l4 l5 S1 ho fatto di tutto sia farmacologico che con l'ozono terapia adesso sto continuando con integratori e farmaci antinfiammatori ma ancora nulla chiedo un vostro consiglio prima di procedere con l'intervento chirurgico grazie.

  • #4

    Campanile Pasquale (lunedì, 14 agosto 2023 18:33)

    Ho gli stessi sintomi di Gianluca,e anche a me hanno consigliato l'intervento chirurgico cosa devo fare secondo Voi grazie

  • #5

    Riability Point (martedì, 15 agosto 2023 14:23)

    Salve, come scritto anche nell’articolo di blog è possibile in alcuni casi provare a far rientrare l’infiammazione con laser terapia sulla radice del nervo (quindi alla base della colonna) e con della tecarterapia sul decorso del nervo. Non ho modo di vedere il vostro caso specifico ma prima di farmi operare proverei con i trattamenti conservativi per vedere se si riesce ad uscire dalla fase infiammatoria; perché una volta fuori dalla fase infiammatoria la vera cura é nell’esercizio fisico mirato al potenziamento del core. Saluti

  • #6

    Maria Sottile (giovedì, 17 agosto 2023 17:37)

    Vorrei mettermi in contatto con voi perché soffro di ernia e sono stata già operata di stenosi del canale midollare. Grazie mille Maria Sottile.

  • #7

    Rosalba Cameriere (martedì, 22 agosto 2023 16:15)

    Io ho letto varie indicazioni di come trattare l ernia al disco ,siccome io c'è lo sempre nella zona lombo sacrale,e ho anche una vertebra scivolata sempre nella zone dell ernia ,siccome ho fatto la risonanza magnetica e il dott.Quando la vista mi ha detto che è non mi posso operare correttamente

  • #8

    Stefano di Nardo (venerdì, 22 settembre 2023 07:54)

    Buongiorno, per il dolore e sopratutto bruciore a polpaccio e tibia e quando appoggio la gamba a terra perdo completamente la forza, cosa posso fare?. Già fatto una settimana di antinfiammatori più fisioterapie alla gamba, sto sempre male.

  • #9

    Riability Point (venerdì, 22 settembre 2023 14:53)

    @Stefano di Nardo se il dolore le toglie la forza vuol dire che la compressione sul nervo è molto marcata quindi con una RNM in mano la cosa più corretta da fare è quella di eseguire una visita da un fisiatra o da un neuro chirurgo che valuterà esattamente il suo caso e le prescriverà cure farmacologiche e piano riabilitativo più indicato. Esistono troppe varianti per poterle dare un consiglio differente senza poterla vedere.

  • #10

    Francesco (giovedì, 28 settembre 2023 17:27)

    Anch'io soffro di questi problemi, dopo aver provato una consistente terapia medica assumendo farmaci di tutti i tipi con risultati pari a zero. Nel 2016 ho provato con fisioterapia, la Tecar e Frems (o similare non ricordo di preciso il nome) devo riconoscere che dopo 10 sedute a pagamento (costo nel 2016 circa 500€) sono guarito e pertanto anni sono riuscito a stare abbastanza bene, ora si è ripresentato il dolore.. in tutta la sua "gloria" mi sa che che devo rifare la terapia.

  • #11

    Elena (martedì, 03 ottobre 2023 17:18)

    Lombagia cronica con sciatalgia destra nel
    territorio di L 5 . R X di discopatia di L 4 / S 1 cosa posso fare o prendere soffro molto di crampi notturni

  • #12

    Riability Point (mercoledì, 04 ottobre 2023 07:04)

    @elena i crampi possono essere legati alla compressione sulla radice sciatica come alla carenza di liquidi e di magnesio e potassio; quindi se fosse dovuto a compressione normalmente viene dato un integratore che nutre i nervi in abbinamento a trattamenti fisioterapici e a farmaci che valuterà un medico e un fisioterapista vedendola e testandola di persona; purtroppo senza poterla valutare è impossibile darle risposte certe. Saluti

  • #13

    Abdelghani (mercoledì, 11 ottobre 2023 16:22)

    Le vostre sono informazioni molto importanti. Grazie.
    A quanto pare sono all'inizio di questa malattia. Ho preso farmaci di ogni tipo per alleviare il dolore lungo tutta la gamba sinistra, non contano nulla. Mi hanno prescritto una RMN, il primo appuntamento è inizio Gennaio 2024.
    In attesa cosa posso fare.
    Grazie mille.

  • #14

    Riability Point (mercoledì, 11 ottobre 2023 17:43)

    @Abdelghani salve, come detto nell’articolo può intanto rivolgersi ad un fisioterapista che grazie a terapie strumentali potrà iniziare a sfiammare e quindi ad alleviare la sua sintomatologia e tastandola potrà capire quanta rigidità e dolore avrà per capire se e quando iniziare con gli allungamenti e le mobilizzazioni. Saluti

  • #15

    Kaja Arton (giovedì, 19 ottobre 2023 12:23)

    Buongiorno il mio problema è la schiena ho due hernia L4L5 ho fatto prima filtrazione nela schiena volevo chiederti ho problema con le entrambe le gambe sono mezo dormentate da 2 mesi e formicaio ho bisogno di una risposta grazie

  • #16

    Riability Point (venerdì, 20 ottobre 2023 06:56)

    @kaja Arton salve, se ha fatto un’infiltrazione come terapia del dolore è molto comune che ci sia perdita di sensibilità (parestesie) alle gambe dovute all’anestetico e all’anti dolorifico usato. Questa situazione può durare fino a 6 mesi quindi purtroppo è possibile che capiti, dipende sempre dalla gravità delle sue ernie e a quanto le erano invalidanti prima di fare l’infiltrazione. Saluti

  • #17

    Rita (lunedì, 30 ottobre 2023 06:52)

    Soffro da parecchio tempo di ernia distale L4 L S1 ho fatto 5 sedute di ozono terapia, adesso a distanza di 3 mesi sta ritornando il dolore, potete consigliarmi che terapie fare per i tenere sotto controllo il dolore, premetto che non posso prendere antiinfiammatori, grazie mille

  • #18

    Riability Point (lunedì, 30 ottobre 2023 07:13)

    @Rita salve, premetto che il momento più indicato per agire con esercizi fisici di prevenzione era quando il dolore si era alleviato; comunque ora che si è riacutizzato può provare con la terapia fisica come tecarterapia o laserterapia che disinfiammano la radice del nervo ed il suo decorso. Hanno un forte effetto antinfiammatorio localizzato. Saluti

  • #19

    Ho delle protrusioni discali, come posso curarle? Grazie (lunedì, 30 ottobre 2023 16:00)

    Sono Valentina ho delle protrusioni discali come posso curarle grazie mille Saluti

  • #20

    Claudio (lunedì, 30 ottobre 2023 17:13)

    Buonasera, circa un mese fa , raccogliendo un semplice fazzoletto da terra, mi è uscita un ernia l4-l5 e sempre tramite rm mi è stata riscontrata una discopatia l5-s1. Ho fatto una cura voltaren+muscoril per 5 giorni, 4 sedute di fioterapia, con manipolazioni, tecar e laser, e per due volte sono andato a nuotare in piscina, solo a dorso, per due ore totali.
    La zona lombare sembra sempre un pò infiammata e se cammino per tanto mi sento meglio, al contrario lavorando in ufficio il fastidio rimane (la fase acuta del dolore 'lho già superata almeno da tre settimane). Una volta al giorno eseguo lentamente movimenti elementari come il gatto giusto per scaldare un pò i muscoli dopo la notte, ho 38 anni ..non so se è questione di tempo o altro..consigli? Per il momento conitnuerò fioterapia e nuoto(almeno 2 volte alla settimana ) per rinforzare addome e dorsali

  • #21

    Riability Point (martedì, 31 ottobre 2023 07:05)

    @valentina salve, senza sapere quali dolori o limitazioni le portano non posso consigliarle nulla in più che non sia già scritto in questo articolo di blog. Se non ha dolori particolari può e dovrebbe iniziare una ginnastica mirata per la zona lombare. Saluti

  • #22

    Riability Point (martedì, 31 ottobre 2023 07:11)

    @Claudio salve, mi sembra che stia già facendo le cose nel modo corretto e andando da un collega che può vederla sicuramente potrà essere più preciso di me; comunque tenga presente che il nervo non è come un interruttore che premuto da ernia si accende e una volta tolta la pressione si spegne; purtroppo rimane acceso/offeso anche una volta tolta la pressione. È normale sentirla come la sente ancora lei a distanza di un mese calcolando che è riuscito ad uscire dalla fase acuta senza ricorrere al cortisone per bocca che normalmente prescrivono quando si rimane “bloccati”. Deve avere pazienza ed insistere man mano che si sentirà la schiena più libera nei movimenti ad allenare la zona lombare ed addominale profonda. Le auguro una veloce guarigione. Saluti

  • #23

    Maria (domenica, 05 novembre 2023 14:26)

    Buongiorno, è da due mesi che ho un fortissimo male all'anca.. fatto 12 punture di cortisone, finito il ciclo il dolore riappare..dalla RMN ernia L4-5 comprime nervo sciatico..non riesco a fare 2 passi e tutta la gamba mi fa molto ho la sensazione che la gamba si spezzi quando mi arrivano le fitte acute ....in programma ciclo di ultrasuoni e tens e riabilitazione motoria...e punture alle vertebre...mi hanno consigliato il chiropratico.
    Il suo parere se il da farsi è corretto...

  • #24

    Riability Point (lunedì, 06 novembre 2023 07:11)

    @Maria salve, sicuramente ha già fatto moltissimo cortisone che se non ha fatto effetto dubito che la TENS e gli ultrasuoni possano migliorarle la situazione (anche se magari gli ultrasuoni le sono stati prescritti all’anca per altre patologie artrosiche..). Se per punture alle vertebre intende l’ozonoterapia credo che sia indicata nel suo caso ma essendo sicuramente stata prescritta da un fisiatra o ortopedico chiederei maggiori spiegazioni a chi ha potuto visitarla. Noi normalmente trattiamo con tecar e laser queste problematiche e nei casi di dolore acuto come il suo l’ortopedico prescrive ciclo di cortisone per bocca che ovviamente lei ora non può fare visto la quantità di infiltrazioni che ha già fatto. Spero che esca presto da questa fase acuta. Saluti

  • #25

    Daniela (mercoledì, 08 novembre 2023 09:19)

    Buongiorno 3 anni fa ho fatto rm per dolore alla coscia e gluteo destro. On riuscivo a camminare . Risultato borsite trocanterica . Ho fatto di tutto ozono terapia laser teca esercizi con fisioterapisti poi dall’ ortopedico altra rm risultato profusione l4l5 cosa osso fare?

  • #26

    Rosario (martedì, 05 dicembre 2023 06:52)

    Ciao a tutti ho anch'io lo stesso problema da più di 10 anni. La cosa migliore è la palestra di mantenimento aiuta tanto, l'operazione non fa la schiena nuova, toglie un problema, ma possono sorgere altri problemi, palestra addominali fianchi e schiena

  • #27

    Anna maria (venerdì, 08 dicembre 2023 14:11)

    Buongiorno x multiple discopatie cervicale lombare laserterapia puo' migliorare? Dove a torino? Integratori funziona? Quali posso prendere? Grazie.

  • #28

    Pietro (venerdì, 08 dicembre 2023 16:14)

    Spiegazione di diagnosi molto accurata e utile a comprendere. Grazie

  • #29

    Riability Point (venerdì, 08 dicembre 2023 18:44)

    @pietro grazie mille fa sempre piacere sentirlo

  • #30

    Riability Point (venerdì, 08 dicembre 2023 18:47)

    @Anna Maria come scritto nell’articolo la laserterapia aiuta a togliere l’infiammazione e il dolore però lavora solo superficialmente quindi è utile solo sulla radice del nervo ossia sulla colonna; integratori che nutrono il nervo e aiutano a recuperare sono utili ma non saprei quale consigliarle; infine noi siamo a Voghera provincia di Pv quindi a Torino non saprei chi consigliarle. Saluti

  • #31

    Pietro (domenica, 31 dicembre 2023 19:30)

    Dalla risonanza magnetica mi hanno riscontrato due ernie discale l3 l4 l5 s1 e due protusioni attualmente sto' facendo le tens .vorrei un suo parere , se continuare o no grazie

  • #32

    Marcia Alexandra Plevin (lunedì, 01 gennaio 2024 19:38)

    Ho 78 anni. Sono in buona forma.
    Da 16 anni ho un polineuropatia sensitivo- motore idipotatico. Ho provato gabapentin e altri farmaci simile ma non prendo nulla ora per quello. In più
    nel mese scorso è uscita un ernia fra L4-L5. Un dolore atrocie al polpaccio destra. Sono stata visitato da una fisiatra. Mi ha dato un ciclo ( con la mutua) di fisioterapia. Il mio medico di basi mi ha dato una ricetta per Lenizak (75mg/25mg. e' un tipo di oppiode. E' l'unica cosa che mi togli il dolore. Cerco di non prenderderlo ogni giorni. Cosa pensate di fare invece gli infiltrazione. Lo so che non è una cura.
    La mia ansia e come avere una qualità di vita. sono una persona attiva... pero....non posso camminare più di tanto, le gambe diventano pesante, ho la pre-occupazione come gestire questa dolore come curare l'ernia SENZA chiurgia, Scusa i sbagli grammatiche. Grazie per la vostra attenzione.

  • #33

    Riability Point (lunedì, 01 gennaio 2024 21:34)

    @Pietro, normalmente la TENS si prescrive in 2 casi, se il dolore è leggero e costante oppure se è così infiammata che con altri elettromedicali potrebbe acutizzare la sua situazione prima di migliorarliela. Non sapendo in che situazione si trova non mi è possibile dirle se sia corretta o meno la TENS comunque se gliel’hanno prescritta immagino che sia corretta ovviamente. Saluti

  • #34

    Riability Point (lunedì, 01 gennaio 2024 21:40)

    @ Marcia Alexandra Plevin, sicuramente la sua situazione è più complessa della norma ma prima di valutare interventi ovviamente ci sono molte opzioni da prendere in considerazione molte delle quali ha letto anche in questo articolo di blog. Comunque se ha ernie potrebbe provare con l’ossigeno ozono terapia che aiuterebbe a disidratare l’ernia e a diminuire la pressione sul nervo. Saluti

  • #35

    VALERIO (venerdì, 05 gennaio 2024 19:56)

    Salve sono un uomo di 38 anni con Protusioni discali l4 l5 da circa 10 anni.
    Faccio attività fisica saltuariamente circa due tre volte a settimana ( bici e calisthenics)
    I sintomi di rigidezza sono costanti ed ho imparato a conviverci ma con il passare del tempo sto notando dei peggioramenti.
    Mi riferisco in particolar modo ai famosi colpi di strega a cui sono soggetto spesso. Tali contratture dovute a volte a movimenti normali a volte inspiegabili invece mi invalidano per 3/7 giorni.
    Mi chiedo quali siano le miglior terapie efficaci anche invasive con i migliori risultati.

    Grazie

  • #36

    Riability Point (lunedì, 08 gennaio 2024 06:51)

    @Valerio salve, le cure chirurgiche si consigliano solo in situazioni invalidanti, quindi sicuramente non nel suo caso che pratica calisthenics. Probabilmente sta lavorando muscolarmente in modo troppo pesante per la sua schiena, cerchi di aumentare lo stretching e di farsi seguire per esercizi mirati di rinforzo core senza sovraccaricare la zona lombare. Saluti

  • #37

    Manzillac (martedì, 23 gennaio 2024 16:25)

    Ho quasi 85 anni e ho le rnie lombari sacrali che sono discate ma non fuoriusite ,cosa mi consiglite di fare ,: un intervento prima che passa ancora qualche tempo e non potrei piu ' farlo ,ho curarmi con la speranza che non fuoriescono !? Il neorochirurgo mi ha detto che sara ' difficilmente che non succedera',!

  • #38

    Riability Point (martedì, 23 gennaio 2024 17:31)

    @Manzillac salve, sicuramente è più facile valutare la situazione vedendola, quindi per il suo dottore; comunque la via conservativa è sempre da tentare ma non solo a parole ma con della fisioterapia specifica di rinforzo della zona lombare, paravertebrale e addominale profonda in modo da dare più sostegno al tratto lombare, inoltre se non dovesse avere il disco già troppo assottigliato potrebbe valutare anche l’ozono terapia sempre sotto prescrizione del suo medico. Quindi dal nostro punto di vista in base a quanto ci ha detto può cercare di evitare l’operazione. Saluti

  • #39

    Andrea Bugiada (sabato, 27 gennaio 2024 19:39)

    Salve ho una protusione discale l4 l5 S1 mi hanno detto di fare ozonoterapia. È l'unico modo per guarnire? Perché forse non potrò farla per via del favismo.grazie

  • #40

    Riability Point (lunedì, 29 gennaio 2024 11:09)

    @Andrea Bugiada, come avrà letto l’ozonoterapia è solo una metodica che si può utilizzare per migliorare la sua situazione. Ma valutato dal suo neurochirurgo può considerare il laser, la tecarterapia, la massoterapia e gli esercizi di mobilizzazione passiva e attiva. Insomma può provare molte strade e riuscire comunque a migliorare.
    Saluti

  • #41

    Lahrach hanane (sabato, 03 febbraio 2024 09:12)

    Buongiorno io ho Ernia lombare L5 e S1 volevo sapere se serve exicerse ho intervento chirurgico grazie

  • #42

    Riability Point (sabato, 03 febbraio 2024 09:47)

    @Lahrach hanane salve, avere un’ernia non è per forza sinonimo di dolore o limitazioni particolari in quanto dipende dove questo nucleo del disco fuoriesce (erniando). Mi spiace ma non sapendo se lei è asintomatico o è a letto dal dolore non è possibile rispondere. E comunque in linea generale le nostre risposte non possono mai in nessun modo baipassare il giudizio di chi può visitarvi fisicamente proprio per il motivo che attraverso test ortopedici possa inquadrare la natura del vostro dolore. Saluti

  • #43

    Delfina Maria (domenica, 18 febbraio 2024 07:27)

    Buongiorno volevo un consiglio a luglio ho fatto un intervento di decompressione lombare ioe L4 L5 dopo ho avuto problemi che mentre mi operavano hanno intaccato il midollo cioè se formata una fistola, cmq la fistola grazie a un altro specialista se chiusa senza intervento, ora da 5 giorni

  • #44

    Delfina Maria (domenica, 18 febbraio 2024 07:30)

    Le stavo dicendo che da 5 giorni dolore atroci ho fatto la tac e ci sono altre 2 L5 s1 sto facendo punture però io già, Sn stata operata cn le cure arriva a passare il dolore? Perché io nn mi opero di nuovo.

  • #45

    Riability Point (domenica, 18 febbraio 2024 12:11)

    @Delfina Maria, salve, non ho idea di cosa le abbiano dato come iniezioni e neppure bene di cosa le sia uscito nuovamente in quanto non lo ha scritto; quindi ovviamente si affidi alle cure che le hanno prescritto e se comunque non ha intenzione di rioperarsi (in caso ce ne fosse necessità ovviamente) in ogni caso se non diminuisse il dolore provi con le terapie fisiche come laser e tecar e veda se le migliora il dolore. In ogni caso prima finisca il ciclo che le hanno prescritto. Saluti

  • #46

    Giosue (lunedì, 19 febbraio 2024 00:57)

    Ciao anche io ho lo stesso problema da un anno, ho provato tutto, tecar, radiofrequenza, ozonoterapia guidata, ma non ho risolto.
    Lei come mi consiglia di procedere?

  • #47

    Riability Point (lunedì, 19 febbraio 2024 06:47)

    @Giosue salve, se è da un anno che ne soffre ed i dolori sono invalidanti dovrebbe sentire il suo medico per la terapia del dolore che potrebbe riportarla ad un livello accettabile per iniziare la fisioterapia di potenziamento muscolare mirato, perché ribadisco che la cura a lungo termine sono gli esercizi.

  • #48

    Giuseppe di Pavia (martedì, 20 febbraio 2024 10:45)

    ho fato RX alla colonna dorsale e lombo sacrale, diagnosi: spondiloartrosi osteofitosica diffusa e Discopatie multiple in particolare nel tratto L4 S1. Non crolli vertebrali in condilomatosi. Quali cure consigliate, peso 89 kg, altezza 1,78, età 80 anni?

    bonfibep@hotmail.com

  • #49

    Gianluca (venerdì, 01 marzo 2024 16:29)

    Buonasera o eseguito una rsm alla colonna lombo sacrale mi è stata diagnosticata una protrusione l4l5 con versamento .Il dolore che mi dà particolarmente fastidio è nella parte inguinale ,sto eseguendo su indicazione di un ortopedico laser ed elettroterapia ed iniezioni di cortisone . Volevo sapere se una volta spero ridotta la fase acuta posso riprendere l'uso della bici da corsa .

  • #50

    Riability Point (venerdì, 01 marzo 2024 18:00)

    @Gianluca salve, se si risolve senza sofferenze nervose la fase acuta e mantiene una buona muscolatura allenata paravertebrale e addominale profonda non credo che ci siano limitazioni per tornare in sella. Saluti

  • #51

    Mario Olivieri (sabato, 02 marzo 2024 14:00)

    Buongiorno. Ho appena ricevuto R M ernia L4/L5. Spaccando legna di notte non dormivo per dolore coscia e polpaccio. Faccio il frigorista ho 67 anni. Certo vorrei mi passasse il dolore alla gamba. Sentirò a breve specialista. Con terapie di ginnastica si può ovviare? Grazie Mario Olivieri

  • #52

    Riability Point (lunedì, 04 marzo 2024 08:42)

    @Mario Olivieri salve, il fatto di avere un’ernia non implica per forza una situazione drammatica, dipende sempre da quanto viene compresso il canale del nervo e questo lo può valutare solo lo specialista guardando la RMN e facendole eseguire test ortopedici a lettino; quindi purtroppo non posso risponderle con certezza anche se una volta uscito dalla fase di dolore acuto io reputo che l’esercizio sia la migliore prevenzione e cura. Saluti

  • #53

    Alex (mercoledì, 06 marzo 2024 20:50)

    Un saluto a tutti voi.

  • #54

    Alina (lunedì, 11 marzo 2024 17:05)

    Buongiorno, nel 2006 sono stata operata di ernia discalel5 s1nella parte sinistra, avendo anche una protrusione l4l5, poi nel 2018 un recidiva con il secondo intervento sempre nel l5s1, nel 2022 operata per la stabilizzazione della colonna. Da piu di 6 mesi sento stesi dolori ma nella parte destra, sento come avessi un filo che non mi permete di stendere la gamba e un bruciore enorme nel talone che non mi permete a caminare, e posibile di arrivare ancora ad un intervento? Grazie

  • #55

    Riability Point (lunedì, 11 marzo 2024 19:10)

    @Alina salve purtroppo è complicato risponderle senza vedere una RMN e senza valutare la sua situazione fisica. In generale è possibile poter dover intervenire nuovamente ma bisogna prima intraprendere tutte le vie conservative; quindi fisioterapia antalgica, integrazione per i nervi, calo ponderale se ce ne fosse necessità e solo allora valutare la situazione. Saluti

  • #56

    maurizio (lunedì, 18 marzo 2024 19:25)

    Buona sera sono maurizio
    ho 62 anni e da 40 anni che faccio tanti chilometri tr altro con macchine piu sportive che altri adesso per la prima volta faccio una risonanza in vita mia dove il risultato e questo protrusione discale l4 l5/S1 ancora oggi faccio tanti chilometri nello stesso tempo
    ho poco tempo nel dedicarmi per la palestra
    ci sono rimedi oltre al fisioterapista
    vorrei sapere se con massaggi possa essere un paliativo al fisioterapista
    visto alla mia pigrizia
    nel fare pure esercisi posturali
    grazie
    per le risposte

  • #57

    Riability Point (martedì, 19 marzo 2024 07:00)

    @maurizio salve, esistono molti modi per trattare il dolore senza richiederle sforzi come con terapie fisiche o massoterapia ma sono indicati solo per la fase di dolore; la vera cura in seguito è nel movimento quindi farebbe “per pigrizia “ solo una parte di cura e molto probabilmente ciclicamente si ripresenterà il dolore che ha attualmente. Saluti

  • #58

    Carmela (mercoledì, 03 aprile 2024 22:53)

    Buona sera ho letto tutto sugli argomenti che mi interessano a questi su unisce la fibromialgia
    Dolori atroci ovunque

  • #59

    Pasqualina (lunedì, 08 aprile 2024 16:54)

    Io ernie L3 L4 L5 L5 S1 MA MI FA MALE ANCHE LOSSO SACRO E UN PÒ PIÙ SOPRA E LE SPALLE HO FATTO RISONANZA 6 MESI FA MA HO ANCJE LE EMOROIDI CHE STO CURANDO MA SENTO UN BRUCIORE E PESO VICINO LOSSO SACRO AVOLTE STO MEGLUO AVOLTE NO ..STO PRENDENDO SUPOSTE PE EMOROIDE E DICLOREUN PER QUESTO FASTIDIO VICINO LA SCHIENA AL COCICE

  • #60

    Salvatore (martedì, 09 aprile 2024 15:08)

    Salve, anni fa nel 2010 mi era stato diagnconsigliato un anello allargato nella zona lombare che richiedeva un intervento che avrebbe il 55/60% di probabilità di rimanere sulla sedia a rotelle se non sarebbe riuscito o di portare un Busto a stecche rigide. Oggi mi hanno diagnosticato riduzione degli spazi tra L4 L5 S1 e leggo che basta solo fare esercizi e cura di iniezione di cortisone per l'infiammazione. Vorrei sapere a chi devo dare retta e quale sarebbe il consiglio giusto da seguire.
    Grazie per una risposta veritiera.

  • #61

    Riability Point (mercoledì, 10 aprile 2024 11:49)

    @Salvatore sicuramente la sua situazione andrebbe valutata per poterle rispondere in modo corretto, comunque non è che basta fare esercizi e passa tutto, questo non lo abbiamo mai detto; quello che intendiamo è che gli esercizi sono la miglior prevenzione e cura quando non si è in una fase acuta in cui si possono svolgere se no non sono indicati, c’è un momento per ogni cosa; probabilmente se le hanno prospettato un possibile intervento c’erano dei buoni motivi, peró essendo passati 14 anni andrebbero sicuramente rivalutati dopo RMN e altra visita da neurochirurgo. Saluti

  • #62

    Giuseppe (venerdì, 12 aprile 2024 21:43)

    Che esercizi bisogna fare per la sciatica nella diagnosi e uscito L4L5 L5 S1